La rete dei servizi sociali, dagli asili nido alle case di riposo, è ampiamente improntata a un modello domanda/risposta prestazionale anche se oggi risposte standard ai bisogni del welfare non sono più sufficienti. Le dimensioni chiave, che investono i processi di innovazione del welfare territoriale, sono quelle della rete, del luogo e del digitale. Per innovare i servizi bisogna quindi partire da una visione condivisa, che può nascere da politiche sociali di coprogettazione che includano tutti gli attori coinvolti.

Condividiamo 2 approfondimenti di @welforum.it che fanno il punto sull’innovazione nei servizi di rete e digitali e sulla coprogettazione socio-sanitaria.

Coprogettazione, al via una comunità di pratiche
L’innovazione nei servizi: a che punto siamo?

Related Posts

NEWS

Inclusione scolastica per ragazzi con disabilità e piattaforme digitali

Condividiamo questo articolo Inclusione scolastica, i 12 passaggi fondamentali del decreto (www.vita.it) che analizza le integrazioni e le migliorie volte al perfezionamento del decreto legislativo n. 66/2017 per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità. Le Read more…

GLOSSARIO

DIMISSIONI PROTETTE – IL PAZIENTE AL CENTRO

La dimissione protetta è la dimissione da un reparto di degenza di un paziente che ha problemi sanitari, o sociosanitari, per i quali è necessario definire una serie di interventi terapeutici – assistenziali (progetto assistenziale Read more…

NEWS

Sponsorizzazione Basket Rovello (aggiornamento)

Nuovamente complimenti al Basket Rovello che, dopo aver raggiunto la promozione in C GOLD con la prima squadra, si aggiudica anche la finale regionale Under18, che si è disputata nella suggestiva cornice di Piazza Città Read more…