La rete dei servizi sociali, dagli asili nido alle case di riposo, è ampiamente improntata a un modello domanda/risposta prestazionale anche se oggi risposte standard ai bisogni del welfare non sono più sufficienti. Le dimensioni chiave, che investono i processi di innovazione del welfare territoriale, sono quelle della rete, del luogo e del digitale. Per innovare i servizi bisogna quindi partire da una visione condivisa, che può nascere da politiche sociali di coprogettazione che includano tutti gli attori coinvolti.

Condividiamo 2 approfondimenti di @welforum.it che fanno il punto sull’innovazione nei servizi di rete e digitali e sulla coprogettazione socio-sanitaria.

Coprogettazione, al via una comunità di pratiche
L’innovazione nei servizi: a che punto siamo?

Related Posts

NEWS

Atena informatica ha realizzato lo Sportello Emergenza COVID-19

In occasione della recente emergenza per il virus COVID-19, Atena Informatica ha realizzato una piattaforma digitale finalizzata a garantire, agli operatori coinvolti, una gestione efficace e coordinata di tutti i processi di trattamento dell’emergenza. L’utilizzo della Read more…

NEWS

Welfare: verso una rete social-sanitaria integrata?

L’organizzazione territoriale dei servizi socio-sanitari è ancora troppo frammentata, settoriale e non fisicamente riconoscibile e immediatamente individuabile dai cittadini. Le professioni impegnate nell’integrazione socio-sanitaria si trovano dinanzi a un duplice impegno. Da una parte devono affrontare Read more…

GLOSSARIO

Valutazione Multidimensionale (VMD)

La Valutazione Multidimensionale (VMD) è una metodologia nata in Inghilterra in ambito geriatrico finalizzata ad indagare, con modalità pluridimensionale ed interdisciplinare, lo stato di salute fisica, psichica e sociale dell’individuo, conoscerne le potenzialità ed i Read more…