La rete dei servizi sociali, dagli asili nido alle case di riposo, è ampiamente improntata a un modello domanda/risposta prestazionale anche se oggi risposte standard ai bisogni del welfare non sono più sufficienti. Le dimensioni chiave, che investono i processi di innovazione del welfare territoriale, sono quelle della rete, del luogo e del digitale. Per innovare i servizi bisogna quindi partire da una visione condivisa, che può nascere da politiche sociali di coprogettazione che includano tutti gli attori coinvolti.

Condividiamo 2 approfondimenti di @welforum.it che fanno il punto sull’innovazione nei servizi di rete e digitali e sulla coprogettazione socio-sanitaria.

Coprogettazione, al via una comunità di pratiche
L’innovazione nei servizi: a che punto siamo?

Related Posts

NEWS

Ripartono le lezioni del nostro partner culturale Il Paguro

Ripartono, venerdì 02 ottobre, le lezioni del nostro partner culturale Il Paguro, con un corso online dal titolo: 2021 Abbiamo bisogno di idee nuove. È un bel problema..proviamo a discuterne. Quest’anno verrà innovato il classico Read more…

GLOSSARIO

Buoni spesa

Per contribuire a far fronte alle difficoltà economiche dell’emergenza Covid-19, il Governo, già agli inizi di aprile, aveva erogato 400 milioni per creare “buoni spesa” da consegnare alle famiglie più in difficoltà. Con il Decreto Read more…

GLOSSARIO

Sistema Informativo Unitario dei Servizi Sociali (SIUSS)

Il Decreto legislativo n. 147 del 15 settembre 2017, nell’introdurre il Reddito di Inclusione (REI) quale misura nazionale di contrasto alla povertà, ha previsto l’istituzione del Sistema Informativo Unitario dei Servizi Sociali (SIUSS) che si compone Read more…