Con il termine spesa sociale si intende la quota della spesa pubblica, e della spesa privata, destinata a coprire il sistema dello Stato sociale (welfare state).

La principale fonte di finanziamento della spesa sociale degli enti territoriali sono le risorse proprie dei Comuni e delle associazioni di Comuni. Famiglia e minori, anziani e persone con disabilità sono i principali destinatari della spesa sociale dei Comuni: su queste tre aree di utenza si concentra circa l’81% delle risorse impegnate (dati ISTAT 2017).

Un piccolo esempio concreto di spesa sociale: il servizio sociale professionale, ovvero la presa in carico da parte degli assistenti sociali. Questo sistema accoglie ogni anno oltre 650mila bambini e nuclei familiari in difficoltà (dati ISTAT 2017), indirizzati successivamente verso altri importanti servizi socio-assistenziali: il sostegno socio-educativo territoriale e scolastico, l’assistenza domiciliare, i servizi di mediazione familiare e i centri per le famiglie, i servizi per l’adozione e l’affidamento familiare, le strutture per bambini e ragazzi privi di tutela, vari tipi di contributi economici a supporto del reddito o per altri bisogni specifici delle famiglie.

Related Posts

NEWS

OFFERTA DI LAVORO – NUOVE POSIZIONI APERTE

Nell’ambito del potenziamento del nostro organico, siamo alla ricerca di nuove risorse per i seguenti profili: Consulente applicativo da formare su propria piattaforma I-CARE Esperta/o in servizi sociali che si occupi delle attività di analisi Read more…

NEWS

Inclusione scolastica per ragazzi con disabilità e piattaforme digitali

Condividiamo questo articolo Inclusione scolastica, i 12 passaggi fondamentali del decreto (www.vita.it) che analizza le integrazioni e le migliorie volte al perfezionamento del decreto legislativo n. 66/2017 per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità. Le Read more…

NEWS

L’innovazione nei servizi: la dimensione di rete e quella digitale

La rete dei servizi sociali, dagli asili nido alle case di riposo, è ampiamente improntata a un modello domanda/risposta prestazionale anche se oggi risposte standard ai bisogni del welfare non sono più sufficienti. Le dimensioni chiave, Read more…