Il Governo, attraverso un’ordinanza della Protezione Civile, ha messo a disposizione 400 milioni di euro da distribuire ai Comuniper permettere loro di erogare buoni spesa a persone, e famiglie in difficoltà. I buoni spesa saranno utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità. Sarà l’Ufficio dei Servizi Sociali di ogni Comune a valutare i requisiti per accedere alla misura e a stabilirne il relativo contributo.

Con ICARE abbiamo realizzato una piattaforma semplice, veloce e interamente digitalizzata, che in pochi passi permette ai Comuni una gestione facilitata permettendo loro di raccogliere online le richieste da parte dei cittadini, di agevolare l’eventuale attività di sportello (call center), nonché di effettuare le necessarie verifiche, e infine di favorire la generazione e la consegna dei buoni spesa alimentari.

Related Posts

NEWS

Voucher PNRR per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione Locale

È appena partito il grande progetto di digitalizzazione della pubblica amministrazione locale, da portare avanti da qui al 2026 nell’ambito del PNRR. Il Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale ha pubblicato gli avvisi Read more…

NEWS

Dallo “Stato sociale” al welfare della conoscenza digitale

La crisi legata al covid19 ha portato a un incremento di tutta la spesa relativa al welfare, includendo i 3 pilastri “tradizionali” (sanità, politichesociali, previdenza) e l’istruzione la stima del 2021 è stata di 632 miliardi di euro, con una crescita Read more…

NEWS

Gestire i buoni spesa con Icare Pay – L’esperienza del Comune di Torino

I buoni spesa sono titoli di acquisto per comprare generi alimentari e prodotti di prima necessità; vengono erogati dai Comuni a nuclei familiari in condizione di fragilità economica. Il perdurare dell’emergenza Covid sta gradualmente peggiorando Read more…